Crisi finanziaria: dai subprime a un nuovo modello di Stato
Bitcoin:
da prodotto speculativo a "moneta del comune"

Le decisioni del potere economico incidono sulla vita di tutti noi, ma il suo linguaggio tecnico spesso alza una barriera tra chi vuole capire quel che accade e l'informazione. In realtà l'economia può essere spiegata e resa comprensibile anche a chi non ha alcuna conoscenza specifica sull'argomento. È lo scopo di questo seminario.
Tutt'altro che imprevedibile – a dispetto di quanto la stampa ufficiale abbia raccontato – la crisi finanziaria dei mutui subprime del 2007 è stata il risultato di precise scelte politiche: dalla costruzione negli Stati Uniti di un'economia a debito alla deregolamentazione del mercato dei “derivati”, alla decisione, con l'American Dream Downpayment Act del 2003, di lanciare il settore immobiliare. Una volta esplosa, nell'Unione europea la crisi è stata sfruttata per imporre le politiche neoliberiste negli Stati in cui la socialdemocrazia del dopoguerra aveva creato una solida struttura di welfare, e così costruire un nuovo modello di Stato.
Con questa crisi si è reso evidente il predominio dell'economia finanziaria su quella reale e sulla politica; diventa quindi interessante analizzare l'“invenzione” del Bitcoin, perché se per come è stata pensata e tecnicamente strutturata questa criptovaluta non poteva che divenire prodotto speculativo, l'algoritmo contiene tuttavia la tecnologia della blockchain che potrebbe anche creare una “moneta del comune”, decentralizzata e autonoma rispetto a qualsivoglia potere politico/finanziario.

 

Il programma del seminario

Stati Uniti, preparazione della crisi ed esplosione

  • Bretton Woods: l'equilibrio
  • anni '70, crollo Bretton Woods, avvio delocalizzazione Usa ed economia a debito
  • anni '80 e '90, approvazione legislazione Usa sulla liberalizzazione/deregolamentazione dei mercati finanziari e del sistema bancario, nascita mercato dei “derivati”
  • anni 2000/2003 le leggi che preparano la crisi subprime
  • governo Usa/finanza > revolving doors
  • sistema creato: che cos'è un mercato finanziario, che titoli vi circolano, cosa sono i “derivati” e come agiscono in dinamica speculativa
  • conflitti di interesse delle tre principali agenzie di rating e come si sono mosse nella crisi
  • bolla dei mutui subprime: che cosa è accaduto e come, chi ci ha guadagnato
  • 2007/2008/2009 fallimento Lehman Brothers, nazionalizzazioni, salvataggio banche, azioni governi Usa e Ue

Europa, seconda fase della crisi: debiti sovrani > speculazione+azione politica

  • Fondo monetario internazionale e Banca centrale europea: proprietà, scopo, misure monetarie messe in atto contro la crisi
  • salvataggio istituti finanziari: il debito privato bancario diventa debito pubblico
  • costruzione di uno Stato neoliberista: la troika in Irlanda e Spagna
  • attacco alla Grecia
  • marzo 2015: avvio Quantitative Easing Bce

Bitcoin

  • dettagli tecnici criptovaluta: quando nasce, come funziona, creazione e circolazione
  • aspetto politico: perché non poteva che diventare “prodotto speculativo”
  • potenzialità rivoluzionaria della tecnologia blockchain: perché può creare una “moneta del comune”

 

Seminario diretto e condotto da Giovanna Cracco

Per info e iscrizioni: redazione@rivistapaginauno.it o tel. 328 4519789

 

Il seminario si articola in 12 ore complessive suddivise in 6 lezioni di 2 ore ciascuna.

Quota di partecipazione: Euro 120,00

Sede corsi: Milano, via Pordenone 15

Come arrivare: mezzi pubblici: MM Udine, linea verde
auto: tangenziale est, uscita Palmanova

 

Seminario: inizio mercoledì 7 febbraio 2018

Orario: 20.00 - 22.00

Frequenza: settimanale

Giorno: mercoledì

Numero massimo di partecipanti: 10 persone

 

 

 

La Scuola
La Scuola di scrittura creativa
La Scuola di giornalismo d'inchiesta
Altri corsi
Altri seminari
I docenti
Il progetto Paginauno

 

Giovanna Cracco
Giovanna Baer
E se il mostro
fosse innocente?

libro inchiesta

 

Walter G. Pozzi
Carte scoperte
narrativa

 

Davide Pinardi
Narrare
critica letteraria

 

 

 

 

Newsletter su corsi e iniziative della scuola: