Seminario
L'Unione europea è riformabile?

L'Europa dei tecnocrati e delle lobby, delle diseguaglianze e dell'austerity, del taglio al welfare e delle riforme del mercato del lavoro; l'Europa in cui i partiti di destra raccolgono consensi come mai nel dopoguerra e i partiti di sinistra scompaiono; l'Europa del “così com'è non va bene e bisogna cambiarla”, che deve essere più democratica e modificare le politiche sociali ed economiche. Qualche voce a sinistra inizia a dire che non c'è alternativa e dall'euro bisogna uscire, mentre la posizione maggioritaria porta avanti l'idea che l'Unione europea si possa cambiare dall'interno. È possibile farlo? La risposta sui margini di riformabilità della Ue è scritta nero su bianco: basta leggerla, la si trova nel percorso storico, politico ed economico dei Trattati che l'hanno istituita, e nel loro contenuto. E visto che le decisioni dell'Europa condizionano le nostre vite più di qualsiasi politica nazionale, è il caso di conoscerla, la risposta.

 

Il programma del seminario

Etica ufficiale

  • pace, progresso, ideali... il Manifesto di Ventotene (1941)

Costruzione Ue: cosa è scritto nei Trattati

  • dalla CECA (Comunità europea del carbone e dell'acciaio, 1951) alla CEE (Trattato di Roma, 1957): contesto politico internazionale (Stati Uniti + guerra fredda) e teoria economica alla base (liberismo)
  • dallo SME (Sistema monetario europeo, 1979) all'Atto Unico europeo (1986): la libera circolazione di merci/persone/servizi/capitali
  • il Trattato di Maastricht (1992): ordoliberismo+neoliberismo: la gabbia dei vincoli di bilancio e la creazione della moneta unica: l'euro e la Banca centrale europea

Le Sinistre: socialdemocrazia vs liberismo

  • dal disinteresse, al rifiuto, all'accettazione critica, all'adesione acritica: le quattro fasi storiche del Pci italiano
  • Francia, Paesi Bassi, Belgio, Germania, Gran Bretagna: l'analisi dei partiti comunisti e socialisti nella fase della creazione europea: quando il pensiero di sinistra denunciava l'evoluzione anti-democratica e liberista

Chi comanda? È una realtà democratica?

  • Istituzioni europee: struttura, funzionamento, poteri
    • Commissione
    • Parlamento
    • Consiglio dell'Unione europea
    • Consiglio europeo
    • Corte di giustizia
    • Banca centrale europea (Bce)

Il peso delle Lobby

  • nella costruzione dell'Unione
    • ERT (European Round Table of Industrialist)
      • Changing Scales (1985): la lobby industriale chiede e ottiene la libera circolazione di merci/persone/servizi/capitali inserita nell'Atto Unico Europeo
      • Reshaping Europe (1991): la lobby industriale fa pressione per l'unione monetaria costruita con Maastricht
  • nella politica attuale
    • lobby più potenti
    • revolving door

 

Seminario diretto e condotto da Giovanna Cracco

Per info e iscrizioni: redazione@rivistapaginauno.it o tel. 328 4519789

 

Il seminario si articola in 12 ore complessive suddivise in 6 lezioni di 2 ore ciascuna.

Quota di partecipazione: Euro 120,00

 

Corso: inizio corso mercoledì 2 maggio 2018

Orario: 20.00 - 22.00

Frequenza: settimanale

Giorno: mercoledì

Sede corsi: Milano, via Pordenone 15

Come arrivare: mezzi pubblici: MM Udine, linea verde
auto: tangenziale est, uscita Palmanova

 

 

seguici sulla ns pagina

La Scuola
La Scuola di scrittura creativa
News
La Scuola di giornalismo d'inchiesta
News
Altri corsi
Altri seminari
Altre cose ancora...
I docenti
Il progetto Paginauno

 

Giovanna Cracco
Giovanna Baer
E se il mostro
fosse innocente?

libro inchiesta

 

Walter G. Pozzi
Carte scoperte
narrativa

 

Davide Pinardi
Narrare
critica letteraria

 

 

 

 

Newsletter corsi e iniziative della scuola (inserisci indirizzo email):